Asse Intestino-cervello. Sintesi incontro IIS BRASCHI QUARENGHI di Subiaco

Giovedì 02 febbraio 2023 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 si è tenuto, in modalità videoconferenza, il quarto incontro del VI ciclo di seminari dedicati alla diffusione dell’approccio scientifico applicato alla prevenzione e contrasto della violenza in genere con gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto  Braschi Quarenghi di Subiaco (RM).

Prima Parte 

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia fondata nel 2001 si occupa di violenza in genere. ’equipe composta di professionisti volontari, dal 2007 è specializzata nel trattamento dei presunti autori di violenza e stalking e applica dal 2011 il protocollo scientifico e integrato A.S.V.S. 

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

I partecipanti, che hanno superato il numero di cento tra studenti ed insegnanti, hanno dimostrato interesse e collaborazione. I professionisti volontari dell’equipe dell’A.I.P.C., con i ragazzi hanno affrontato l’argomento della violenza IN genere. Le percentuali che arrivano dalle varie ricerche e studi sono significative: infatti meno del 10% delle violenze subite viene denunciata. Le persone che agiscono violenza, in qualsiasi forma, per il 90% non hanno alcuna patologia mentale grave, mentre solo il restante 10% sono soggetti patologicamente rilevanti.

Sei interessato alla violenza? Vai sul sito https://www.formazionecontinuaviolenza.it

Questi dati riportano ad un’immagine molto utilizzata in psicologia che rappresenta un iceberg in mezzo al mare che emerge solo per una piccola parte, mentre la più consistente resta latente negli abissi. Il non detto fa parte di quella immensa parte che rimane nascosta. La comunicazione, che alla fine è relazione, è fondamentale per educare e prevenire quelle situazioni che si creano in quei momenti di maggiore vulnerabilità di ciascuno e che danno la possibilità ai predatori di poter attaccare.

Sei interessato ai delitti familiari? Vai sul sito www.delittifamiliari.it

Seconda parte

Nel prossimo incontro, previsto per giovedì 02 Marzo 2023, si continuerà il secondo tema iniziato a trattare oggi: il linguaggio del nostro corpo, che ci parla attraverso disturbi di varia natura e malesseri. Ma anche con una sintomatologia che può essere positiva, come le famose “farfalle nello stomaco”, quella la particolare sensazione di vuoto e formicolio associata all’euforia delle prime fasi dell’innamoramento. In situazioni di forte emozione l’organismo mette in atto una serie di risposte che coinvolgono anche il sistema nervoso autonomo con la liberazione di specifici “neurotrasmettitori”.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.:
https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Questa comunicazione mente-pancia viene denominata più precisamente Asse Intestino-Cervello. Si intenda con questo termine quel complesso asse morfo-funzionale su cui operano più fattori che interagiscono bidirezionalmente: il Sistema Nervoso Enterico, i gangli preventrali e paraventrali, il Sistema Nervoso Centrale e le aree cerebrali complesse (gangli della base e nuclei del tronco). A guidare questa comunicazione è il MICROBIOTA, l’insieme di microorganismi simbiontici che convivono con l’organismo umano senza danneggiarlo. I microorganismi che albergano nel tratto gastrointestinale sono in grado di modulare l’attivazione delle cellule del sistema immunitario dell’epitelio intestinale, trasducendo segnali infiammatori o antiinfiammatori al SNE e conseguentemente al SNC.

Dai un’occhiata al nuovo sito targato A.I.P.C: https://www.epigeneticamente.it 

Alla fine dell’incontro i professionisti volontari dell’equipe dell’A.I.P.C. hanno ricordato che il progetto prevede anche lo sportello di ascolto ed orientamento attivo tutti i giorni, festivi compresi:
Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
E-mail: aipcitalia@gmail.com. o scrivendo sulle chat nei siti:

www.traumaeviolenza.it, www.formazionecontinuaviolenza.itwww.delittifamiliari.it
e www.epigeneticamente.it 

BIBLIOGRAFIA

AA.VV.  Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI ANNO 2022” è possibile sfogliare l’ebook sul link:
https://flipbookpdf.net/web/site/2f84e23cd5e8c65990a98363b06346ab2414c9df202301.pdf.html

AA.VV. Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI DICEMBRE 2022” è possibile sfogliare l’ebook sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/01/09/ebook-aipc-rubrica-delitti-familiari-dicembre-2022/ 

Manera S., Cervello ed intestino, un legame indissolubile. Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali” Macro Edizioni, 2021 

PDF “L’ASSE INTESTINO – CERVELLO RUOLO DEL MICROBIOMA E DEI RECETTORI SEROTONINERGICI” 

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Quanto ci influenza l’ambiente che ci circonda? (prima parte)

Recentemente è stato pubblicato un articolo su Nature riguardante il rapporto tra l’ambiente ed il microbioma (Callawey, 2023), di fatto le interazioni sociali che sviluppiamo nel corso della vita possono arricchire il nostro organismo di microbi, i quali influenzano la nostra salute nonché le malattie che possiamo sviluppare.

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

Da un recente studio condotto da Valles-Colomer, M., et. al., (2021) è stato notato che persone che vivono nella stessa casa condividono molto di più dei semplici spazi. Infatti, è stato notato che i coinquilini possiedono gli stessi microbiomi; più lunga è la convivenza tra i coinquilini e più simili sono i microbiomi.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.: https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Dallo studio condotto dai ricercatori Valles- Colomer, et.al. (2001), inerente ai microbiomi presenti nella bocca e nell’intestino, si evince che vi possa essere la possibilità di una trasmissione parziale delle malattie legate alla disfunzione del microbioma, tra cui il cancro, il diabete e l’obesità.

Sei interessato ai delitti familiari? Vai sul sito www.delittifamiliari.it

Come afferma la ricercatrice dell’Università di Stanford Katherine Xue, “nuovi microbiomi possono continuare a rimodellare i nostri microbiomi per tutta la vita”. Più precisamente, gli esseri umani acquisiscano il loro microbioma nel rapporto con la figura materna. Al fine di esaminare come il microbioma cambi nel corso della vita, un gruppo di ricercatori guidati da Mireia Valles-Colomer e Nicola Segata dell’Università di Trento hanno analizzato il DNA presenti nella saliva e nelle feci di oltre 10.000 soggetti provenienti da tutto il mondo, cercando la sovrapposizione dei ceppi di microbi presenti nell’intestino e nella bocca di familiari, partner, coinquilini e altri contatti sociali.

Ti interessi di trauma e violenza? Vai sul sito www.traumaeviolenza.it 

L’analisi ha confermato il forte legame tra i microbiomi delle madri e quelli dei loro figli, soprattutto nei primi anni di vita.  Durante il primo anno di vita del bambino, la metà dei ceppi microbici presenti nell’intestino era condivisa con la madre. L’entità della sovrapposizione è diminuita con l’invecchiamento dei bambini, ma non è scomparsa. Le persone anziane, di età compresa tra i 50 e gli 85 anni, avevano ancora ceppi microbici intestinali in comune con le loro madri.

Dai un’occhiata al nuovo sito targato A.I.P.C: https://www.epigeneticamente.it

Ciò che è stato notato è che anche altri componenti della famiglia avevano un’importante correlazione intestinale di microbiomi: dopo i 4 anni, i bambini condividevano un numero simile di ceppi di microbi con il padre e con la madre.

Sei interessato alla violenza? Vai sul sito https://www.formazionecontinuaviolenza.it/

I gemelli avevano una maggiore corrispondenza di microbiomi se vivevano insieme rispetto a quelli separati e gli abitanti di uno stesso paese avevano una maggiore quantità di microbiomi simili rispetto a chi viveva in luoghi diversi. In conclusione, quindi, ciò che è stato evidenziato dai ricercatori è che le persone che vivevano insieme, indipendentemente dal loro rapporto di parentela, tendevano ad avere gli stessi ceppi microbici in bocca e, più a lungo vivevano insieme, più ne condividevano.

Sportello di ascolto ed orientamento attivo tutti i giorni, festivi compresi: Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00; Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00; E-mail: aipcitalia@gmail.com. o scrivendo sulle chat nei siti: www.traumaeviolenza.it, www.delittifamiliari.it, www.formazionecontinuaviolenza.it e www.epigeneticamente.it.

Bibliografia:

AIPC (2023). Introduzione epigenetica (prima parte). https://www.epigeneticamente.it/2023/01/05/introduzione-epigenetica-prima-parte/

AIPC (2023). Introduzione epigenetica (seconda parte). https://www.epigeneticamente.it/2023/01/05/introduzione-epigenetica-seconda-parte/

AIPC (2023). L’eredità è anche epigenetica. https://www.epigeneticamente.it/2023/01/07/lereditarieta-e-anche-epigenetica/

AIPC (2022). Persone epigeneticamente codificate (seconda parte) https://www.epigeneticamente.it/2022/12/22/persone-epigeneticamente-modificate-p-e-m-seconda-parte-aipc-2021/

AIPC (2022). Persone epigeneticamente codificate (prima parte) https://www.epigeneticamente.it/2022/12/21/persone-epigeneticamente-modificate/

AIPC (2023) Statistica campagna epigeneticamente https://www.epigeneticamente.it/2023/01/24/statistica-campagna-epigeneticamente/

Callawey, E. (2023). How our microbiome is shaped by family, friends and even neighbours, Nature.

Valles-Colomer, M., et. al., (2021). The person-to-person transmission landscape of the gut and oral microbiomes, Nature.

Ebook AIPC “SERIE SGUARDO INDISCRETO”

Nella serie si susseguono forti misteri, colpi di scena, tradimenti, la scoperta di figli illegittimi, inganni, delitti familiari, oltre che continue scene di maltrattamenti e molestie sessuali.  Info 3924401930.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C. https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

15° anniversario del Centro Presunti Autori di violenza e stalking. Il Centro fondato nel 2007 è il primo centro in Italia di valutazione, diagnosi e trattamento dedicato alle persone che agiscono condotte persecutorie e violente. Il Centro è rivolto sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile.

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. La campagna è dedicata alla prevenzione dei comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non esitate a contattare:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00; E-mail: aipcitalia@gmail.com

È possibile leggere l’articolo “L’illusione narcisistica di una famiglia perfetta” (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007), al seguente link: https://www.delittifamiliari.it/2022/12/27/lillusione-narcisistica-di-una-famiglia-perfetta-t-calzone-m-lattanzi-2007/

L’A.I.P.C. ha attivato un nuovo portale dedicato all’epigenetica, in particolare alla probabile trasmissione generazionale dei traumi e violenze. Il portale è denominato Epigeneticamente.it – Persone Epigeneticamente Codificate. Per leggere i post dedicati alla letteratura, alle ricerche e alla casistica è possibile cliccare sul seguente link: https://www.epigeneticamente.it/

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

Ebook AIPC “rubrica delitti familiari anno 2022”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:  https://flipbookpdf.net/web/site/2f84e23cd5e8c65990a98363b06346ab2414c9df202301.pdf.html

Ebook AIPC “SERIE SGUARDO INDISCRETO”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:  https://flipbookpdf.net/web/site/d3524e4769792a9b186902d6359ad7aacb6cb9a6202301.pdf.html

Podcast AIPC “SERIE SGUARDO INDISCRETO”. È possibile ascoltare gratuitamente il podcast cliccando sul link: Podcast AIPC “SERIE SGUARDO INDISCRETO” | Formazione Continua Violenza

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI ANNO 2022”. 

Nell’ebook sono contenuti i dati analizzati dai professionisti volontari dell’A.I.P.C. riferiti all’intero anno 2022, dati riferiti ai delitti gravi
contro la persona che ogni giorno segnano le relazioni tra “familiari”. Info 3924401930.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.
https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

15° anniversario del Centro Presunti Autori di violenza e stalking. Il Centro fondato nel 2007 è il primo
centro in Italia di valutazione, diagnosi e trattamento dedicato alle persone che agiscono condotte
persecutorie e violente. Il Centro è rivolto sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile.

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. La
campagna è dedicata alla prevenzione dei comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare
ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di
violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte
alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non
esitate a contattare:
Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
E-mail: aipcitalia@gmail.com

È possibile leggere l’articolo “L’illusione narcisistica di una famiglia perfetta” (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007),
al seguente link: https://www.delittifamiliari.it/2022/12/27/lillusione-narcisistica-di-una-famiglia-perfetta-
t-calzone-m-lattanzi-2007/


L’A.I.P.C. ha attivato un nuovo portale dedicato all’epigenetica, in particolare alla probabile
trasmissione generazionale dei traumi e violenze. Il portale è denominato Epigeneticamente.it –
Persone Epigeneticamente Codificate. Per leggere i post dedicati alla letteratura, alle ricerche e
alla casistica è possibile cliccare sul seguente link: https://www.epigeneticamente.it/


DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589


eBook AIPC “rubrica delitti familiari anno 2022”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul
link: https://flipbookpdf.net/web/site/2f84e23cd5e8c65990a98363b06346ab2414c9df202301.pdf.html


Podcast AIPC “rubrica delitti familiari anno 2022i”. È possibile ascoltare gratuitamente il podcast
cliccando sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/01/23/podcast-aipc-rubrica-delitti-anno-2022/

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.


Sintesi del quarto incontro di aggiornamento sulla violenza con la Questura di Roma.

Giovedì 12 gennaio 2023 si è svolto il quarto incontro del corso di aggiornamento professionale sulla violenza che l’equipe dei professionisti volontari dell’A.I.P.C. ha riservato ad alcuni operatori esperti della Questura di Roma. Gli obiettivi principali del corso sono far superare gli stereotipi sulla violenza e far applicare protocolli scientifici per ridurre i bias.

Tra i vari argomenti discussi è stato esaminato il tema dell’attaccamento e delle esperienze avverse infantili (A.C.E) e, in particolare, come questi due aspetti possano incidere sul comportamento disfunzionale dell’individuo.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.

https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Quando parliamo di attaccamento facciamo riferimento ad un sistema dinamico di atteggiamenti e comportamenti che contribuiscono alla formazione di un legame specifico tra due persone, in modo particolare nella relazione primaria tra bambino e adulto.

Lo stile di attaccamento che si struttura nella relazione caregiver bambino e rimanda al sentirsi al sicuro o meno, la sintonizzazione al sentirsi apprezzato. Quando si stabilisce e si mantiene la sintonizzazione ovvero si “vede” l’altro, si riconoscono e si appagano nei tempi giusti i bisogni. Una scorretta sintonizzazione emotiva cronica vissuta nell’infanzia è definita un’esperienza avversa infantile invisibile.

15° anniversario del Centro Presunti Autori di violenza e stalking. Il Centro fondato nel 2007 è il primo centro in Italia di valutazione, diagnosi e trattamento dedicato alle persone che agiscono condotte persecutorie e violente. Il Centro è rivolto sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile.

Le ACE’s (esperienze avverse infantili) di solito sviluppano un attaccamento insicuro con il proprio caregiver, queste persone per tutto l’arco della loro vita, se non seguono un percorso terapeutico specifico, sperimenteranno repentini ed intensi stati affettivi. Queste persone sperimentano stati di iper-aurousal e di ipo-aurousal. Per arousal si fa riferimento ad uno stato di attivazione del sistema nervoso autonomo, il quale per consentire risposte adattive al soggetto si muove nel corso della giornata tra livelli alti e bassi.

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. La campagna è dedicata alla prevenzione dei comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non esitate a contattare:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

E-mail: aipcitalia@gmail.com

Successivamente sono state poste alcune domande ai partecipanti, una sorta di sondaggio sulle loro reazioni e attivazioni nel quotidiano.

Di seguito vengono riportate le domande e le risposte dei componenti del gruppo:

  • Domanda 1: “Se il/la tua partner, sapendo che state trascorrendo una serata in compagnia di vostri amici/amiche passasse lì per un saluto, come reagireste?

Circa il 60% ha risposto che sarebbe felici di vedere il proprio partner passare per un saluto e che non vedrebbero nessun problema in questo comportamento, mentre per 3 di loro la situazione risulterebbe controllante da parte del partner.

  • Domanda 2: “Lo riterreste un modo per controllare voi e la situazione o pensereste che sia carino da parte sua volervi vedere facendovi una sorpresa?

Sempre circa il 60% conferma la loro felicità interpretando l’incontro come una sorpresa, tre partecipanti continuano a pensare che sia un comportamento controllante da parte del partner.

  • Domanda e: “Rimarreste delusi se il partner decidesse di trascorrere la serata con gli amici piuttosto che con voi?”

Il 100% ha risposto di no.

L’A.I.P.C. ha attivato un nuovo portale dedicato all’epigenetica, in particolare alla probabile trasmissione generazionale dei traumi e violenze. Il portale è denominato Epigeneticamente.it – Persone Epigeneticamente Codificate. Per leggere i post dedicati alla letteratura, alle ricerche e alla casistica è possibile cliccare sul seguente link: https://www.epigeneticamente.it/

Infine, è stato domandato ai partecipanti di esprimere cosa per loro significhi “delusione” e di poter indicare il loro vissuti. I partecipanti hanno riportato alcune esperienze che hanno interessato tutte le loro relazionali interpersonali.

La seconda parte dell’incontro è stata dedicata ad una breve formazione psicodiagnostica, sul protocollo scientifico integrato A.S.V.S. applicato dai professionisti volontari dell’A.I.P.C. alle persone sia alle presunte vittime che ai presenti autori di violenza. Inoltre, si è argomentata l’importanza di poter stilare un profilo, in conclusione dell’incontro sono stati presentanti alcuni estratti dei profili ricorrenti tra la popolazione delle presunte vittime e dei presunti autori di violenza.

eBook AIPC “rubrica delitti familiari quarto trimestre 2022”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:

https://flipbookpdf.net/web/site/6154efc06974506cd29b7631c7b8cc5aa64b0794202301.pdf.html

Podcast AIPC “rubrica delitti familiari quarto trimestre 2022i”. È possibile ascoltare gratuitamente il podcast cliccando sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/01/17/podcast-aipc-rubrica-delitti-quarto-trimestre-2022/

Bibliografia:

AIPC, (2022). “Il profilo psicodiagnostico e psicofisiologico: l’assessment applicato nel protocollo A.S.V.S”.

AIPC, (2022). “Violenza: una lettura scientifica. ACE- traumi

AIPC, (2021). Ebook “attaccamento romantico e coppie violente”.

https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2021/04/06/e-book-attaccamento-romantico-e-coppie-violente/

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI QUARTO TRIMESTRE 2022”.

Nell’ebook sono contenuti i dati analizzati dai professionisti volontari dell’A.I.P.C. riferiti al quarto trimestre 2022, dati riferiti ai delitti gravi contro la persona che ogni giorno segnano le relazioni tra “familiari”. Info 3924401930.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.

https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

15° anniversario del Centro Presunti Autori di violenza e stalking. Il Centro fondato nel 2007 è il primo centro in Italia di valutazione, diagnosi e trattamento dedicato alle persone che agiscono condotte persecutorie e violente. Il Centro è rivolto sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile.

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. La campagna è dedicata alla prevenzione dei comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non esitate a contattare:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

E-mail: aipcitalia@gmail.com

È possibile leggere l’articolo “L’illusione narcisistica di una famiglia perfetta” (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007), al seguente link: https://www.delittifamiliari.it/2022/12/27/lillusione-narcisistica-di-una-famiglia-perfetta-t-calzone-m-lattanzi-2007/

L’A.I.P.C. ha attivato un nuovo portale dedicato all’epigenetica, in particolare alla probabile trasmissione generazionale dei traumi e violenze. Il portale è denominato Epigeneticamente.it – Persone Epigeneticamente Codificate. Per leggere i post dedicati alla letteratura, alle ricerche e alla casistica è possibile cliccare sul seguente link: https://www.epigeneticamente.it/

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

eBook AIPC “rubrica delitti familiari quarto trimestre 2022”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:

https://flipbookpdf.net/web/site/6154efc06974506cd29b7631c7b8cc5aa64b0794202301.pdf.html

Podcast AIPC “rubrica delitti familiari quarto trimestre 2022i”. È possibile ascoltare gratuitamente il podcast cliccando sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/01/17/podcast-aipc-rubrica-delitti-quarto-trimestre-2022/

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI DICEMBRE 2022”.

Nell’ebook sono contenuti i dati analizzati dai professionisti volontari dell’A.I.P.C. riferiti al mese di dicembre 2022, dati riferiti ai delitti gravi contro la persona che ogni giorno segnano le relazioni tra “familiari”. Info 3924401930.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.
https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

15° anniversario del Centro Presunti Autori di violenza e stalking. Il Centro fondato nel 2007 è il primo centro in Italia di valutazione, diagnosi e trattamento dedicato alle persone che agiscono condotte persecutorie e violente. Il Centro è rivolto sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile.

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. La campagna è dedicata alla prevenzione dei comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non esitate a contattare:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
E-mail: aipcitalia@gmail.com

È possibile leggere l’articolo “L’illusione narcisistica di una famiglia perfetta” (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007), al seguente link: https://www.delittifamiliari.it/2022/12/27/lillusione-narcisistica-di-una-famiglia-perfetta-t-calzone-m-lattanzi-2007/

L’A.I.P.C. ha attivato un nuovo portale dedicato all’epigenetica, in particolare alla probabile trasmissione generazionale dei traumi e violenze. Il portale è denominato Epigeneticamente.it – Persone Epigeneticamente Modificate. Per leggere i post dedicati alla letteratura, alle ricerche e alla casistica è possibile cliccare sul seguente link: https://www.epigeneticamente.it/

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

eBook AIPC “rubrica delitti familiari dicembre 2022”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:
https://flipbookpdf.net/web/site/537517ff5d281c006af461a76cb91fbff4bd5d0e202301.pdf.html

Podcast AIPC “rubrica delitti familiari dicembre 2022i”. È possibile ascoltare gratuitamente il podcast cliccando sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/01/09/podcast-aipc-rubrica-delitti-familiari-dicembre-2022/

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Portale Epigneticamente.it – Persone Epigeneticamente Codificate

Il nuovo portale realizzato dall’equipe multidisciplinare di professionisti volontari dell’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia ha la finalità di divulgare le nuove ricerche in particolare sulla trasmissione generazionale dei traumi e della violenza. Il portale continente appunto ricerche, strumenti di prevenzione, casi e molto altro.


Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.
https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Il portale persegue la finalità di trasmettere una perfezionata profilassi per una ‘efficace prevenzione.
Nel contatore in home page troverete quattro dati che si aggiorneranno mensilmente, i dati riguardano la popolazione italiana, la popolazione PEC potenziale, i casi dei delitti familiari e dei femminicidi.

Per chi fosse interessato lo invitiamo a cliccare sul link: https://www.epigeneticamente.it/

Ti ritrovi nel profilo P.E.C.? Un tuo familiare ha questo profilo? Il tuo partner ha questo profilo? State pensando a generare un figlio e intendete valutare il vostro indice di P.E.C.? Non esitare a contattare lo sportello dedicato ai comportamenti violenti e ai loro potenziali autori, in particolare ai loro partner, parenti, avvocati, operatori delle forze dell’ordine, medici e psicologi. Numerosi casi di violenza, omicidi e suicidi in Italia sono stati sottovalutati anche dalle strutture private o pubbliche preposte alla salute e alla giustizia. Se notate cambiamenti di umore, eccentricità, impulsività, aggressività non esitate a contattare:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
E-mail: aipcitalia@gmail.com, o scrivendo sulle chat dei nostri
siti: www.traumaeviolenza.it, www.delittifamiliari.it, e www.formazionecontinuaviolenza.it.

Il principe Harry – Spare e la sindrome delle Persone Epigeneticamente Codificate ©AIPC 2021 (seconda parte) per leggere cliccare sul link: https://www.epigeneticamente.it/2023/01/02/il-principe-harry-spare-e-la-sindrome-delle-persone-epigeneticamente-modificate-aipc-2021-seconda-parte/

Il principe Harry – Spare e la sindrome delle Persone Epigeneticamente Codificate ©AIPC 2021 (prima parte) per leggere cliccare sul link: https://www.epigeneticamente.it/2023/01/02/il-principe-harry-spare-e-la-sindrome-delle-persone-epigeneticamente-modificate-aipc-2021-prima-parte/

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata

L’illusione narcisistica di una famiglia perfetta (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007).

Le persone che possono essere inserite nell’organizzazione di personalità del narcisista perverso sono i manipolatori affettivi, coloro che sotto le mentite spoglie di ottimi ascoltatori molto disponibili e comprensivi sono in realtà degli sfruttatori che usano le confidenze, le vulnerabilità e le paure. I narcisisti perversi sono dei camaleonti, si adattano ai bisogni, anticipano i desideri, creano realtà illusorie.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.
https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Gli strumenti che adottano sono l’inganno, il raggiro, le menzogne, in altri termini la manipolazione. Tessono una ragnatela molto sottile, ogni movimento blocca sempre di più la vittima, indebolendola, rendendola dipendente e isolandola. Quale potrebbe essere un’eziologia dei narcisisti perversi?
L’esperienza ultradecennale acquisita sul campo con un numerosissimo campione di presunte vittime e un numeroso campione di presunti autori di violenza, stalking e omicidi ha permesso di identificare una dinamica peculiare. Sembrerebbe che queste persone, sia nella fase del narcisismo primario (autoerotismo) che in quella del narcisismo secondario (alloerotismo), fasi ben studiate da S. Freud, avrebbero subito dai caregiver una profonda contaminazione dalla “Illusione narcisistica delle perfezione familiare” (T. Calzone, M. Lattanzi, 2007).

Nel mese di novembre l’A.I.P.C. ha organizzato la Campagna di prevenzione “I delitti familiari”. È possibile sfogliare l’ebook AIPC “CAMPAGNA DELITTI FAMILIARI NOVEMBRE 2022” al seguente link:
https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/19/ebook-aipc-campagna-delitti-familiari-novembre-
2022/

L’I.N.F.P. (2007) distrae dalla centralità dei propri bisogni a favore di quelli della famiglia, che assume il potere, l’onnipotenza assoluta; la gratificazione e la frustrazione hanno come unico ed assoluto protagonista la famiglia. Nello stesso tempo la famiglia assume il ruolo di persecutore interno, le persone vittime dell’I.N.F.P. uccidono e si uccidono, l’omicidio e/o il suicidio come narrazione della loro onnipotenza “rubata”, l’omicidio e/o il suicidio è percepito come unica possibilità di liberarsi da una vita immolata sull’altare della famiglia.
Le persone affette dal disturbo di personalità di tipo narcisistico creano una figura del Sé idealizzata, ossia un’immagine di loro stessi e della loro persona perfetta e indistruttibile, in modo tale da assicurarsi che questa non possa essere intaccata, e/o attaccata, dall’esterno. Spesso gli individui con l’Illusione narcisistica di una famiglia perfetta si misurano con dei modelli genitoriali confusi, dove da un lato ottengono approvazione e considerazione e dall’altro una carente disponibilità e un quasi inesistente sostegno affettivo.
L’infanzia di queste persone è contraddistinta da una mancanza di regole e da una sproporzionata accondiscendenza, sono accontentati i loro bisogni materiali, non quelli affettivi.

È possibile leggere l’articolo Persone Epigeneticamente Modificate (P.E.M.) ©AIPC 2021 al seguente link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/05/persone-epigeneticamente-modificate-p-e-m-aipc-2021/

I caregiver, di conseguenza possono essere caratterizzate dalle “apparenze” non da un rapporto intimo. Per riuscire a sentirsi importanti e ottenere le attenzioni desiderate questi bambini cercano di essere sempre più perfetti possibile.
È inoltre probabile che determinati pattern comportamentali si possano ripresentare nell’età adulta nelle relazioni interpersonali connotate da affetti e sentimenti, per fronteggiare un terreno sconosciuto, questi soggetti rifuggono in un immenso senso di superiorità e orgoglio forgiando una corazza.
Si riporta a titolo esemplificativo e non esaustivo uno dei numerosi casi seguiti dai professionisti volontari dell’A.I.P.C., il caso di X un particolare tipo di narcisismo. X si sta separando dalla moglie la quale lo accusa di maltrattamenti in famiglia. I due hanno insieme un bambino piccolo, verso il quale X direziona tutte le sue attenzioni nonostante debba affrontare una querela, i suoi pensieri sono tutti rivolti a suo figlio.

Sportello di ascolto antiviolenza AIPC festività natalizie. Non vi lasciamo soli con la violenza neanche durante le festività natalizie (attivo tutti i giorni).
Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;
E-mail: aipcitalia@gmail.com

Usa nella narrazione espressioni come: “lui ha bisogno di me”, “è una situazione per lei troppo instabile”, “deve passare più tempo con me”).
X è uno studioso e ritiene che questa situazione sia una grandissima offesa verso la sua persona e verso la sua stessa immagine. Si difende dalle accuse della donna spiegando che nella sua vita ha sempre cercato di essere giusto e senza mai essere cattivo. Sottolinea inoltre come, venendo da una famiglia onorata e di spicco ha il terrore di parlarne con i suoi genitori perché procurerebbe loro un dolore indicibile, disonorandoli.

L’A.I.P.C. ha trattato del tema della socialità utile per il benessere nella Campagna “Conoscersi per relazionarsi – Il dolore sociale”, che è possibile leggere al seguente link:
https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/03/14/campagna-conoscersi-per-relazionarsi-il-
dolore-sociale/
.

Nega di aver maltrattato l’ex moglie e tantomeno il bambino, ritenendo che la querela sia solamente uno stratagemma della donna per distruggerlo “questo rende sporca la mia immagine perfetta, va ad inficiare l’impegno profuso per costruire una vita e una famiglia perfetta”. X ritiene infatti che questo sia “un oltraggio verso la sua persona e la famiglia perfetta sia quella costruita che quella d’origine”, tutto architettato per colpirlo sui valori per lui molto importanti, ossia la correttezza e rettitudine, e per allontanarlo da suo figlio.
Il caso del signor X manifesta un bisogno profondo di ottenere l’approvazione e il rispetto “esterno”, è per lui fondamentale proteggere un’immagine di sé rispettabile piuttosto che costruire rapporti intimi e significativi.

Chiunque avesse vissuto o stesse vivendo le dinamiche riconducili all’ I.N.F.P. e volesse interrompere tali dinamiche può scrivere una mail a aipcitalia@gmail.com
Bibliografia
AA.VV. (2007), La violenza come riconoscerla, prevenirla e gestirla, A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);
AA.VV. (2009), Stalking, A.I.P.C. Editore – Roma (esaurito);
AA.VV. (2010), Violenza e Stalking: due facce della stessa medaglia, A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);
AA.VV. (2011), Rifiuto tossico: stalker e trattamento, prigione o terapia? A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);
AA.VV. (2012), Rischio morale: Amore un gioco pericoloso, A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);
AA.VV. (2013), Stalking: Distacco, separazione e abbandono, A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);
AA.VV. (2015), Il narcisismo perverso dalla famiglia alla coppia, A.I.P.C. Editore – Roma. (rimanenze limitate);
AA.VV. (2017), Verso un’eziologia delle relazioni violente. Uno studio clinico, psicodiagnostico e psicofisiologico.  A.I.P.C. Editore – Roma.
AA.VV. (2018), La violenza di genere che non degenera, A.I.P.C. Editore – Roma. (esaurito);

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2022

Sintesi intervento AIPC IIS BRASCHI QUARENGHI sull’Epigenetica

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia fondata nel 2001 si occupa di violenza in genere, l’equipe composta di professionisti volontari, dal 2007 è specializzata nel trattamento dei presunti autori di violenza e stalking e applica dal 2011 il protocollo scientifico e integrato A.S.V.S.  Giovedì 15 dicembre 2022 dalle ore 9.00 alle ore 14.30 si è tenuto, presso l’aula magna dell’Istituto IIS BRASCHI QUARENGHI di Subiaco (RM), il secondo incontro del IV ciclo di seminari dedicati alla diffusione dell’approccio scientifico applicato alla prevenzione e contrasto della violenza in genere.

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

I partecipanti, che hanno superato il numero di cento tra studenti ed insegnanti, hanno dimostrato interesse e collaborazione. I professionisti volontari dell’equipe dell’A.I.P.C. hanno introdotto, durante gli incontri con i due gruppi di giovani studenti, il complesso concetto di epigenetica. Questa branca della genetica, letteralmente “relativa all’eredità familiare”, è definita come lo studio di tutte quelle variazioni nell’espressione dei nostri geni non provocate da mutazioni genetiche ma che possono essere comunque trasmissibili. Nella vita quotidiana, chi sono le persone epigeneticamente modificate? Una persona può essere modificata? In che modo?

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.:

https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Queste sono alcune delle principali domande che hanno dato il via al dibattito con gli alunni, i quali, nonostante la complessità del discorso, hanno provato a rispondere. Alcuni di loro hanno condiviso le proprie esperienze personali affermando come una persona possa essere modificata nella quotidianità da una serie di fattori, tra cui la famiglia, il gruppo dei pari ed il contesto nel quale vive. Come giustamente indicato anche da qualcuno tra i ragazzi, per comprendere il presente però è di fondamentale importanza fare un passo indietro, nel passato, ed in particolare nella storia familiare di ciascuno. Il profilo ricorrente delle cosiddette P.E.M, Persone Epigeneticamente Modificate ©AIPC 2021, infatti fa riferimento all’aver ricevuto dagli ascendenti determinati traumi, non detti e psicopatologie e vissuto A.C.E.s sin dalla fase prenatale ed adolescenziale. In questo ciclo transgenerazionale si collocano anche le autoterapie e le dipendenze, strategie di sopravvivenza che spesso peggiorano i sintomi anziché arginarli. I ragazzi, visibilmente emozionati da certi vissuti, si sono dati appuntamento al 19 gennaio 2023 per il terzo incontro.

Al termine di quest’ultimo sarà dedicato uno spazio interamente riservato a colloqui individuali per tutti i ragazzi che vorranno usufruire di tale servizio. I docenti, divisi in due gruppi che si sono susseguiti dalle ore 12 alle ore 14.30, dopo una breve presentazione personale, hanno condiviso i loro vissuti all’interno dell’ambiente scolastico, rispondendo anche al quesito “supporto o delega?”.

Con una netta prevalenza della prima opzione, hanno tutti sottolineato l’importanza del loro ruolo di “supporto” nella comunità scolastica, soprattutto data la grande percentuale di cosiddetti casi “difficili” all’interno di ciascun gruppo classe. Sono emersi la fragilità delle nuove generazioni ed il loro nascondersi dietro false apparenze ed una vita fittizia dietro ad uno schermo, con la conseguente difficoltà degli insegnanti a collaborare proficuamente con tutti gli alunni, che tendono a creare un muro dinanzi un aiuto. Il prossimo incontro anche per loro si terrà il 19 gennaio.2023 Nei quattro gruppi I professionisti volontari dell’equipe dell’A.I.P.C. hanno ricordato che il progetto prevede anche lo sportello di ascolto ed orientamento attivo tutti i giorni, festivi compresi:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

E-mail: aipcitalia@gmail.com. o scrivendo sulle chat nei siti: www.traumaeviolenza.it, www.delittifamiliari.it e www.formazionecontinuaviolenza.it

Bibliografia

Persone Epigeneticamente Modificate ©AIPC 2021, è possibile leggere l’articolo sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/05/persone-epigeneticamente-modificate-p-e-m-aipc-2021/

Ebook AIPC sintesi Webinar “VIOLENZA PREVENZIONE E TRATTAMENTO” è possibile sfogliare l’ebook sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/05/ebook-aipc-sintesi-webinar-violenza-prevenzione-e-trattamento/

Ebook AIPC “RUBRICA DELITTI FAMILIARI NOVEMBRE 2022” è possibile sfogliare l’ebook sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/12/ebook-aipc-rubrica-delitti-familiari-novembre-2022/

Ebook AIPC “CAMPAGNA DELITTI FAMILIARI NOVEMBRE 2022” è possibile sfogliare l’ebook sul link: Ebook AIPC “CAMPAGNA DELITTI FAMILIARI NOVEMBRE 2022” | Formazione Continua Violenza